Casoria e la «cricca» del Settecento

vicaria

Ai primi del Settecento si consumò un duro scontro per il controllo della Universitas – il Comune – di Casoria, che finì davanti ai giudici del Tribunale della Vicaria (nella foto), e sfogliando gli atti del procedimento giudiziario, emergono gli intrecci di interesse delle famiglie che ruotavano intorno alla pubblica amministrazione dell’epoca.

La causa contro le elezioni del 13 agosto 1703 fu patrocinata da due famosi giuristi del tempo, Tommaso De Rosa e Nicola Ulloa y Severino: le loro “ragioni” furono pubblicate anche a stampa, e sono depositate presso la Società Napoletana di Storia Patria. Un gruppo di Casoriani protestò contro l’elezione del sindaco Felice Valentino, che era debitore nei confronti del Comune di una importante somma – «in magna summa» – e denunciò gli intrecci tra i Deputati (ovvero i consiglieri) e gli Eletti (cioè gli assessori).

Dagli atti emerge una situazione abbastanza conflittuale. Degli Eletti, infatti, Andrea Russo era il figlio del deputato Macario; Antonio Astone era fratello uterino del deputato Ignazio Prezioso; e Alessio Russo era fratello del deputato Domenico e cognato di un altro deputato, Andrea Alvino. Inoltre, a seguito delle dimissioni di due deputati – Giuseppe Cerra e Andrea Ferrara – il sindaco aveva fatto entrare nel parlamento locale un suo colono, Benedetto Russo, e un altro suo familiare, Francesco Ferrara.

A questo intreccio di fratelli, figli e congiunti, che già di per sé andava «contra bonum jus», si aggiungeva il fatto che tre deputati – Andrea Ferrara, Antonio De Uva e Francesco Della Monaca – erano debitori nei confronti della Universitas, come lo stesso sindaco. E dunque, l’accusa che tutti insieme avessero “scalato” il Comune al solo scopo di sistemare i loro affari, ovvero «accomodando negocium secondum proprium arbitrium».

Bibliografia: T. De Rosa – N. Ulloa y Severino, *Juris tutamen pro plurimis conterraneis pagi Casoriae contra pretensos syndicum, et electos uniuersitatis illius, s.n.t., ma Napoli, 1703.

 

 

 

 

 

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Politica, storia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...