Nell’800/ Casoria nei «Cento racconti»

micheledisomma

Uno scaltro villano di Casoria è il protagonista di uno dei Cento racconti per divertire gli amici nelle ore oziose dei primi dell’800. Autore della raccolta è il nolano Michele Somma (1776-1835), detto «Core cuntento a’ Loggia», che attinse al vasto patrimonio della letteratura popolare campana. Nell’Ottocento il suo libro ebbe grande successo, e fu stampato in diverse in edizioni, con l’aggiunta di proverbi, detti e “brindisi”. Il breve racconto, riportato integralmente di seguito (con qualche adattamento di punteggiatura) è il n. 126 della raccolta.

A trattare coi Villani pieni di malizia non vale rettorica, né filosofia e nemmeno giustizia. Un certo Villano, che da Casoria veniva in Napoli per cavarsi una mola guasta, ed altro non portò in sacca che grana cinque per pagare al Cavamole, arrivato al pontone de’ Mannesi, vidde un pasticciere, che aveva molti ruoti di odorose sfogliatelle. Mentre il Cafone fissamente le guardava, si voltò un Galantuomo; rimirandolo gli disse sorridendo: «Quante te ne mangeresti?» L’astuto Cafone subito rispose «Me ne mangiarria  70»; il Galantuomo gli disse: «E se poi non te le mangi, che perdi?»; disse il cafone: «Mi levi una mola dalla bocca». E cosi incangiarono, e sforzandosi il cafone, per quanto poté, se ne mangiò quarantasette. Il Cafone fu costretto, secondo l’incaggio, di farsi tirare la mola, in presenza di più di mille persone. Depo’ che gli fu tirata, dicevano molte genti: «Come, per l’avidità delle sfogliatelle, ti hai fatto tirare una mola dalla bocca?»; rispose il Villano: «Io perciò sono venuto in Napoli, per farmela tirare: altro non aveva, che cinque grana, ora ancora le tengo in sacca, la mola tirata, e la panza piena». Da questo racconto, impari ognuno, quanto i villani sono astuti, maliziosi, e imperfetti.

Bibliografia: La prima edizione a stampa è M. Somma, Cento racconti: raccolti da Michele Somma della città di Nola per divertire gli amici nelle ore oziose, Napoli, Stamperia di Antonio Paci, 1808; uno studio interessante è quello di G. Amalfi, Un fonte dei cento racconti di Michele Somma, Napoli, G. Priore, 1892; la più completa e recente edizione critica è *Cento Racconti per divertire gli amici nelle ore oziose raccolti da Michele Somma della citta’ di Nola,
a cura di P. Bianchi e R. Rubino, Saggi critici di P. Bianchi e N. De Blasi, Intr. di V. Ambrosio, Napoli, Istituto Grafico Editoriale Italiano, 2000.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Cultura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...