Nel 1789/ Il debutto della «finta matta» di Casoria al Teatro de’ Fiorentini

matta_teatro

È  ambientata a Casoria la commedia musicale «La finta matta», rappresentata per la prima volta nel 1789 al Teatro de’ Fiorentini di Napoli. Interpretata dal famoso soprano Celeste Coltellini, segnò l’esordio di operista del maestro di cappella Silvestro Palma (1754-1834), ischitano, allievo di Giovanni Paisiello; nonché del librettista Domenico – detto Minico – Piccinni  (1764-1835), nipote del compositore barese Niccolò Piccinni.

La protagonista dell’opera buffa è Biondina, figlia di Don Prospero Miniscalchi, «medico ignorante» di Casoria. Sempre accompagnata dalla serva Ginetta, Biondina ama Ermindo Bianchini, ma è promessa sposa del «gentiluomo capuano» Don Tordolone Bombarda. Interprete principale della prima rappresentazione fu uno dei più famosi soprani dell’epoca, Celeste Coltellini (nei panni di Biondina), accanto ad Antonio Casaccia e Francesco Antonucci, e ai cantanti-ballerini Anna Coltellini, Gustavo Lazzarini e Luigia Granati. La scenografia fu affidata agli architetti torinesi Ignazio e Ilario De’ Gotti, mentre i costumi furono curati da Antonia Buonocore Cutillo, «Appaldatrice de tutt’i Vestjari de’ Regj Teatri di Napoli».

La finta matta, che ebbe «un buon successo», si aggiunge ad altre opere buffe ambientate a Casoria: la più antica è La Zeza di Casoria (1730 ca.) di Gennaro Antonio Federico, perduta, ma ripresa dall’autore nell’Alidoro del 1740; la più famosa è invece Le cantatrici villane (1798-99) di Valentino Fioravanti, rappresentata a Milano e a Parigi; mentre la più recente e modesta è Li solachianielle de Casoria nubelute (1841) di Luigi De Rosa.

Bibliografia: D. Piccinni, La finta matta: Commedia per musica etc., Napoli, s.n.t., 1789; Cfr anche Villarosa (C. A.  De Rosa, marchese di), Memorie dei compositori di musica del Regno di Napoli, Napoli, Stamperia Reale, 1840, p. 134.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Cultura, Musica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...