Nel ‘700/ La storia (perduta) di Maddalena e Severo Carmignano

carmgnano_san_mauro

Sotto la cupola, davanti l’altare maggiore della chiesa di San Mauro in Casoria, compare sul pavimento lo stemma nobiliare dei Carmignano. Consumato dal tempo, è accompagnato da una iscrizione ormai illeggibile, che tuttavia fu fortunatamente trascritta ai primi del ‘900 dal preposito Alfonso Castaldo.

Si tratta della sepoltura della giovane e sfortunata Maria Maddalena Caracciolo, moglie del Patrizio Napoletano Severo Carmignano. Figlia del duca della Castelluccia Giuseppe Caracciolo, morì nel marzo del 1752, all’età di 34 anni, affetta da un «difficilissimo morbo», sopportato con singolare costanza. L’inconsolabile don Severo volle ricordare ai posteri le qualità della sua sposa – a cui fu legato per oltre 15 anni – «matrona» di rarissimo esempio di vita, per la sua innocenza, modestia e carità.

Lo stemma con due leoni indica il ramo principale dei Carmignano (che nel ‘600 avevano aggiunto al “loro” leone quello dei Pappacoda), che a Casoria hanno le loro origini più antiche. Le prime notizie sulla loro grande tenuta risalgono infatti all’XI secolo, ma potrebbe addirittura trattarsi di un insediamento di epoca romana. Nel grande palazzo di Casoria – andato purtroppo distrutto – visse nel Seicento don Cesare Carmignano, artefice del famoso acquedotto a cui legò il suo nome; che nel 1619 commissionò al pittore Filippo Vitale un quadro (S. Maria di Costantinopoli con i santi Severo e Gennaro), per la sua cappella privata , anche questo andato perduto.

Per approfondire, vedi anche l’articolo La storia di Carmignano

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in storia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...